Contenido principal del artículo

  • Flaviano Celaschi
  • Elena Formia
Flaviano Celaschi
Italia
Elena Formia
España
Vol. 1 (2009): i+Diseño, Empresa, Páginas 80-88
DOI: https://doi.org/10.24310/Idiseno.2009.v1i.12739
Derechos de autor Cómo citar

Resumen

Divenuto il non-luogo consumato, il centro commerciale è stato spesso oggetto di studi da parte di autori che cercano di definire l'impatto di una cultura di massa sempre più sfuggente. Attraverso una lettura storica di casi emblematici italiani, l'articolo cerca di definire come, in un clima di affermazione della cultura dell'outlet mall e di appropriazione del tema del retail da parte dello star-system architettonico, stia emergendo un progressivo cambiamento. Questo cambiamento apre nuove prospettive progettuali che sfidano l'interpretazione che è stata formulata dalla cultura postmoderna. Partendo dalla ricerca sopra citata, insieme al lavoro sul campo svolto per Cean SpA (Torino) e per il gruppo italiano Carrefour, l'articolo si conclude tracciando le linee guida che possono orientare il progettista nello sviluppo di un nuovo format di outlet all'interno della grande distribuzione.

Citado por

Detalles del artículo

Referencias

AMENDOLA, G. La città vetrina. I luoghi del commercio e le nuove forme del consumo, Liguori editore, Napoli 2006.

CHUNG, C.J.-INABA, J.-KOOLHAAS, R.-LEONG, T. (a cura di), The Harvard Design School Guide to Shopping, Taschen, Colonia 2002.

GHIRARDO, D. Architecture after modernism, Thames and Hudson, Londra 1996.

PAPADIA, E. La Rinascente, Il Mulino, Bologna 2005.

RUBINELLI, L. Retail di marca: dal point of purchase alle micro narrazioni del point of pleasure, Agape, Milano 2005.

SCODELLER, D. Negozi. L’architetto nello spazio della merce, Electa, Milano 2007.